FINANZIARIE E PRESTITI

Da un attento esame econometrico e contrattuale abbiamo riscontrato che un considerevole numero di contratti di finanziamento (prestiti al consumo, prestiti personali ecc..) presentano:
  • Errata indicazione del TAEG
  • Mancata indicazione del TAEG
  • Usura del TEG
Errata indicazione TAEG
Mancata indicazione TAEG
Usura del TEG

QUESTO DETERMINA DIVERSI DIRITTI, TRA I QUALI:

IN CASO DI USURA

Il finanziamento diventa a titolo gratuito, quindi tutte le somme pagate diventano capitale restituito, l’eventuale debito residuo va restituito senza interessi.

IN CASO DI ERRATA INDICAZIONE DEL TAEG

Sostituzione del tasso d’interesse, da quello contrattuale, al tasso minimo dei bot.

ESEMPIO CONCRETO

Finanziamento del: 12/07/2010 – di € 30.000,00
Restituzione: 120 rate da € 494,35 totale da restituire € 59.322,00
Totale costi: € 29.322,00
ANALISI – Errata indicazione del TAEG
RICALCOLO – Finanziamento di € 30.000,00 al tasso minimo dei BOT (12mesi/2009): 0,74%
TOTALE DA RESTITUIRE: € 31.192,33
RECUPERO RISPARMIO GRAZIE ALL’ANALISI: € 28.129,67

Associati con ADL CONSUM e verifica gratuitamente il tuo finanziamento, anche se estinto entro 10 anni!

Il costo della tessera è di € 25,00 se sei un privato o € 35,00 se rappresenti un’azienda ed ha validità di un anno.